Sono d'accordo con Termini e Condizioni e Ho letto e accetto la Privacy Policy.

Richiedi qui un appuntamento

Esperta di: Disturbi d’Ansia, Depressione, Attacchi di Panico, Difficoltà Interpersonali, Disturbi Alimentari, Disturbi della Personalità, Problemi di Autostima, Crescita Personale.

Tel:
347 501 5063

Email:

graziaespositomalara@gmail.com

Dismorfofobia. Quando vedersi brutti diventa una malattia

2 mesi ago · · 0 comments

Dismorfofobia. Quando vedersi brutti diventa una malattia

 

Sono piena di difetti

Se solo non avessi il naso storto…

Le mie cosce fanno schifo!

Ho una pelle orribile

Devo assolutamente eliminare questi peli

 

Quante volte abbiamo sentito o pronunciato frasi del genere?

Tutti noi abbiamo dei “difetti” fisici,  o comunque caratteristiche che non ci piacciono. Ma non per questo ce ne crucciamo troppo, o comunque essi non condizionano la nostra vita. Diversamente per qualcuno avere un’imperfezione, reale o immaginaria, diventa un serio problema.

IL DISTURBO DI DISMORFISMO CORPOREO o DISMORFOFOBIA

Il disturbo di dismorfismo corporeo si caratterizza per la presenza di una preoccupazione notevole o, comunque, davvero eccessiva rispetto a un presunto difetto fisico. Difetto che, se non addirittura inesistente, è considerato trascurabile dalla maggior parte delle persone.

Chi ne soffre al contrario lo considera un problema enorme e dedica molto tempo a pensare all’imperfezione e a ipotizzare dei modi per eliminarla o nasconderla agli occhi degli altri.

Questo comporta notevole sofferenza e talvolta  azioni “rituali” simili a quelle tipiche del disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). Alcune persone possono arrivare a evitare qualsiasi specchio oppure a passarci ore davanti per analizzare la pelle del viso o i peli superflui.

Qualunque tipo di imperfezione può diventare oggetto di “ossessione”

Il disturbo di dismorfismo corporeo può causare una seria compromissione della qualità di vita, delle relazioni interpersonali, delle prestazioni in tutti gli ambiti nonché abbassare il tono dell’umore e l’autostima

COSA FARE?

La psicoterapia, accompagnata da un supporto di tipo farmacologico,  può essere molto utile per superare il disturbo di dismorfismo corporeo.

Contattami se vuoi saperne di più

Possono interessarti anche

Perchè non mi piaccio mai?

Impara a gestire la fame emotiva. Parte 1

 

Esposito Malara Grazia

Psicologa e Psicoterapeuta a Brescia

 

Tags: , , , , , , Categories: autostima, immagine corporea, psicoalimentazione

Lascia un commento


©2017-2018 Grazia Esposito Malara - P.IVA 03462220983 - Tutti i diritti riservati - Copyright Policy - Cookie Policy - Privacy Policy - Credit by WEBSOLUTIONS